Villa Selvatico - la Villa fiabesca sul Colle Sant'Elena // Battaglia Terme - PD //

by - giugno 06, 2018

A Battaglia Terme (PD), sulla cima del Colle Sant'Elena, vi è un'elegante villa, del XVI secolo:
Villa Selvatico.
In Battaglia Terme (Padua), on the top of Sant'Elena hill, there is an elegant 16th century villa:
Villa Selvatico.



La costruzione del complesso di Villa Selvatico è iniziata nel 1593 per conto del marchese Bartolomeo Selvatico, e fu terminata nel 1650, dal medico Benedetto Selvatico.
La zona di costruzione della villa (il colle Sant'Elena) vanta la presenza di una grotta di acque termali, già conosciuta ed utilizzata in epoca medievale, per le cure.
Tra gli utilizzatori vi fu anche Francesco Petrarca: Arquà Petrarca si trova a soli 8 km di distanza.
La Villa è su 3 piani, ha una pianta quadrata, in ogni angolo ci sono delle torri, ed ha una grande cupola, in piombo, che le conferisce un aspetto fiabesco.
Nel suo ingresso, frontale (a Strada Battaglia), si può ammirare una scalinata di 140 gradini che serviva per fare accedere le persone che arrivavano alla villa in barca.
The construction began in 1593 on behalf of the Marquis Bartolomeo Selvatico, and was completed in 1650 by the doctor Benedetto Selvatico.
The area of construction of the villa (Sant'Elena hill) had the presence of a cave of thermal waters, already known and used in medieval times, for treatments.
Among the users there was also Francesco Petrarca: Arquà Petrarca is only 8 km away.
The Villa is on 3 floors, has a square plan, in every corner there are towers, and has a large dome, in lead, which gives it a fairy-like appearance.
In its front entrance you can admire a stairway of 140 steps that was used to access the people arriving at the villa by boat.




Giuseppe Jappelli, a inizio Ottocento, progettò, su commissione dei Selvatico, la barchessa, le serre ed il parco secondo lo stile romantico, creando un insieme affascinante e coeso di laghi termali (comunicanti e percorribili), immersi tra alberi secolari.
Giuseppe Jappelli, at the beginning of 1800, designed the barchessa, the greenhouses and the park according to the romantic style, creating a fascinating and cohesive set of thermal lakes (communicating) and ancient trees.




Negli interni della villa sono presenti affreschi realizzati da Luca Ferrari da Reggio, ed Alessandro Varotari (il Padovanino).
Inside the villa there are frescoes by Luca Ferrari da Reggio, and Alessandro Varotari (Padovanino).







La cupola interna venne affrescata da Lorenzo Bedogni.
Come è possibile notare dagli esterni della villa (foto 1, 2), sulla cupola fiabesca vi è una bandiera (in piombo, collegata con l'interno - ultima foto) che si sposta secondo la direzione del vento; direzione che si può leggere attraverso la rosa dei venti, dipinta da Lorenzo Bedogni, al centro del suo affresco.
The interior dome was frescoed by Lorenzo Bedogni.
As you can see from the outside of the villa (photo 1, 2), on the fairytale dome there is a flag (in lead, connected to the inside - last photo) that moves according to the wind direction; direction that can be read through the wind rose, painted by Lorenzo Bedogni, in the center of his fresco.


Infine, una curiosità: Carlo Mazzacurati ha utilizzato Villa Selvatico come location per il suo (ultimo) film, del 2013: "La sedia della felicità".
Finally, a curiosity: Carlo Mazzacurati used Villa Selvatico as the location for his (last) film, of 2013: "La sedia della felicità".

You May Also Like

0 commenti